martedì 1 settembre 2015

PeggyArte Jewels










Vi ho già presentato
PeggyArte Jewels
Le tre eclettiche e talentuose designer  del brand made in Italy,   hanno catturato 
la mia attenzione durante la quinta edizione di Gioielli in Fermento a Torre Fornello, 
dove erano in concorso con il meraviglioso anello scultura 
Notte Inebriante.

In un particolare momento in cui imperversa la crisi, non solo economica, ma a mio avviso anche di idee,
 PeggyArte Jewels
 mi ha  conquistata per la raffinata arte realizzata con tecnica impeccabile, una  tacita dichiarazione  di amore per il design, la ricerca nei materiali e il desiderio di uscire dagli schemi con un
gioiello d'autore che parli di chi lo indossa, che renda unica e indimenticabile ogni donna che sceglie di indossare un gioiello differente, etereo, 
il gioiello PeggyArte Jewels

La tecnica a guazzo, realizzata per gli anelli  della collezione Izar, è sapientemente realizzata da Donata, Valentina e Tiziana che si completano a vicenda grazie ai loro percorsi artistici e studi differenti.

Il desiderio e la voglia di proporre gioielli unici e raffinati è il comune denominatore di ogni opera di PeggyArte Jewels,
perché di vere  opere d'arte si tratta.




lunedì 31 agosto 2015

Le sou français


La storia del sou français è una storia antica, che ha radici durante la seconda guerra mondiale.
Un soldato che deve partire all'improvviso chiamato alle armi, il saluto frettoloso alla sua amata, con la promessa di rivedersi presto, una moneta da dieci centesimi il pegno di un grande amore.
Ma il soldato non tornó più dalla guerra, la sua amata portó sempre con se i 10 centesimi, al polso, con un nastro di cotone.
Oggi ormai consunto, chiede alla nipote di trovare un nuovo braccialetto per custodire la cosa a lei più cara.
Da questa storia d'amore nasce 
Le sou français.
Quelle storie che mi piace raccontare, quei Bijoux che mi piace indossare, perché parlano al cuore.
Declinato in differenti colori,nastri e materiali.
Www.lesoufrancais.fr
Tutti i diritti riservati
Tuttepazzeperibijoux 
Copyright 2015
Photocredits Le Sou Français





venerdì 28 agosto 2015

Ibamboli e Imoko d'oro









Da diversi anni ormai 
Ibamboli 
scandiscono il tempo delle mie giornate, ve ne ho parlato in diverse occasioni esaltandone l'originale idea e l'unica manifattura mai eguagliata dalle tante copie in commercio.

Imoko d'oro 
vuole essere un omaggio al tatuaggio maori moko, un augurio di successo, amore e realizzazione, rappresentato dalla perfezione del cerchio e dal numero 10, come sono i piccoli cerchi in oro che alternano i nodini in sagola.

A completare il bracciale, disponibile in 6 brillanti colori, è  la piccola sagoma in argento con il marchio che abbiamo imparato ad amare negli anni, un oggetto da regalare o da regalarsi, unisex e porte bonheur.

Io ho scelto l'azzurro che per me è sinonimo di pace e interiorità, è il colore del cielo e dell'acqua, dell'estate e della purezza.
Un oggetto con un bel messaggio di positività  che Roberta Parilli ha pensato di trasformare in un mantra da portare sempre con noi.

Qui il sito web 

Tutti i diritti riservati
Tuttepazzeperibijoux 
Copyright 2015
Photocredits Ibamboli e Tuttepazzeperibijoux 



martedì 25 agosto 2015

Sos brunitura fai da te




Se c'è una cosa che ho imparato nella vita, e' fare di necessità virtù.
Quante volte mi è capitato di trovarmi all'estero o lontano da casa e quindi lontana dal mio orafo di fiducia, e di avere uno dei miei gioielli bruniti preferiti ...scoloriti, privi del fascino che li caratterizza?

Niente paura, in 2 semplici mosse, potete realizzare  in casa la vostra brunitura su argento.
( pare funzioni anche sul bronzo ma io non ho mai provato perché non possiedo gioielli in bronzo).

Vi bastano :
1paio di guanti in gomma
1 tappino di candeggina 
1 pennellino che poi utilizzerete sempre per questo scopo( e non per esempio per truccarvi gli occhi).

Ora, allontanate i bambini e versate un tappino di candeggina pura 
( io uso quella inodore di The Laundress)
Immergete il vostro gioiello in argento e lasciatelo per 5 minuti circa.
Usate il pennellino  per arrivare nei punti più nascosti e nelle cavità.
Lasciate asciugare il gioiello.
Potete ripetere la stessa operazione se desiderate un colore di brunitura più scuro.

Esistono molti altri metodi, io ritengo questo il più facile, veloce e alla portata di tutti.

domenica 23 agosto 2015

Il ritorno del chooker seconda parte Maze diamond jewelry

Domenica 16 agosto ho pubblicato un post sul ritorno del chooker.
Vi ho mostrato la mia selezione di 
Frasier Sterling.
Ho notato con piacere che molti negozi hanno riportato la notizia nei  giorni seguenti, grazie per la fiducia!
Questa volta non ho trovato io il marchio che vi pubblico, ma è stata Mariza Owner di 
Maze diamond jewelry
 a trovare me e il mio blog, forse ha letto il mio articolo sui chooker e mi ha messo diversi like su Instagram.

Incuriosita, ho visitato la sua pagina e vi propongo i suoi  interessanti diamonds chooker.
Mariza è una designer e blogger greca di talento, 
come molti altri greek designers che vi ho proposti in questi anni.

Eh si la meravigliosa Grecia che  tanto amo  è stata meta passata della mia ricerca .. 
Ora  è tempo di esplorare  altri continenti  perché noto che troppi  vi hanno lo sguardo e vedo con piacere che molti negozi invece stanno seguendo le mie ispirazioni del 2014 dalla Grecia.
( potete vedere i miei post di ispirazione trend Alert e cool hunting).

https://m.facebook.com/mazediamondjewelry/photos/a.597804720331842.1073741827.597735720338742/610251252420522/?type=1&source=44