venerdì 10 novembre 2017

Dag gioielli



















Il fenomeno Dag?
Potrei riassumerlo in queste poche parole:
Gioielli unici, artigianali, fortemente identificativi, contemporanei ma dal sapore retro', divertenti ed eleganti con quel tocco in più.

Ed è cosi che Daniela Corbetta e Valentina Garavaglia, madre e figlia, forti dell'esperienza dell'azienda di famiglia che produceva gioielleria di alta gamma, reinterpretano il gioiello più classico e lo rendono unico e speciale.

L'artigianalità al primo posto, come la scelta dei materiali e la selezione di pietre semipreziose e preziose.

La textile Jewelry, un must have nella collezione Dag Gioielli, torna con  la collezione Muamara, intreccio di sete e metalli, argento, intreccio inteso anche come metafora della vita che unisce fili e trame a comporre la nostra storia.

La nuovissima collezione  I Custodi,  presentata a settembre e nata in collaborazione con le due sorelle illustratrici   Annalisa e Marina Durante  è stata un successo annunciato.

L'idea di creare gioielli unici su pergamena, rifiniti  a mano, è stata vincente, un inno alla bellezza della terra e la meraviglia della natura.

Sono stati concepiti e realizzati in uno stato meditativo di silenzio e pace interiore, ed è bellissimo e singolare come la magia e lo spirito con cui sono stati pensati e realizzati arrivi direttamente a noi.

Sette sono le serie  disegnate, dai temi floreali, al feng-shui, ai folletti e le fatine,  a completare il tutto l'arte orafa di Danela Corbetta  che seleziona i materiali unici come il   filo  prezioso in oro 18 carati,  le pietre semipreziose o i cristalli potenziati con l'energia Reiky.

Un piccolo consiglio per scegliere il proprio custode?

Dopo averli osservati tutti, scegliete  quello che vi ha suscitato l'emozione più grande, perché il custode  agevola la sintonia con il fanciullo interiore  che è in noi per ritrovare l'incanto, l'energia e la speranza che risiedono in quello spazio.

E chi non desidera tornare fanciullo ?




tutti i diritti riservati 
Tuttepazzeperibijoux
copyright 2017
photocredits Dag Gioielli 


Nessun commento:

Posta un commento

grazie per avermi lasciato un commento, risponderò ad ogni vostra domanda e curiosità, se cercate un gioiello particolare scrivetemi.